Save the children: 3,7 mln bimbi rifugiati non possono studiare -3-

Dmo/Red

Roma, 17 dic. (askanews) - In occasione del Forum Globale sui Rifugiati, Save the Children chiede ai leader mondiali di impegnarsi a includere i bambini rifugiati nei sistemi educativi nazionali, a investire sulla formazione degli insegnanti, garantire servizi educativi a partire dai primi anni di vita e a stanziare fondi per consentire l'accesso dei bambini a un'istruzione di qualità.

I fondi attualmente stanziati per la protezione dei minori sono fermi allo 0,5% del totale dei finanziamenti umanitari a livello globale. Fondi decisamente insufficienti per garantire la protezione dei minori in contesti umanitari. Per questa ragione Save the Children chiede ai donatori e ai governi di indirizzare il 4% degli aiuti umanitari totali a questo scopo, di incrementare i finanziamenti pluriennali per la protezione dei minori rifugiati e garantire a questi ultimi un migliore accesso ai servizi nazionali di protezione.