Save the Children: 415 milioni di bambini vivono in zone di guerra -4-

Red/Sim

Roma, 13 feb. (askanews) - 'È sbalorditivo che il mondo resti a guardare mentre i bambini sono presi di mira impunemente: dal 2005 è stato registrato che almeno 95.000 bambini sono stati uccisi o mutilati, decine di migliaia di bambini rapiti e a milioni di bambini è stato negato l'accesso all'istruzione o ai servizi sanitari dopo che le loro scuole e ospedali sono stati attaccati. I dati colpiscono, ma non rappresento la reale dimensione del dramma che sono costretti a subire i bambini in conflitto, che è molto più ampio', ha denunciato Filippo Ungaro, Direttore delle Campagne di Save the Children.

'Guarire dal virus dell'indifferenza significa pretendere che non si colpisca indiscriminatamente la popolazione civile, che non vi siano conflitti per procura, che si fermi la folle corsa agli armamenti e al business della loro esportazione a paesi che compiono violazioni dei diritti umani e dei bambini", ha aggiunto. (Segue)