Save the children: gravi danni per oltre 24 mln bambini zone guerra -3-

Dmo/Red

Roma, 11 set. (askanews) - Dal 2010, il numero di bambini che vive in zone di conflitto è aumentato del 37%, ma il numero di gravi violazioni verificate nei loro confronti - tra cui uccisioni e mutilazioni, reclutamento nelle forze armate e violenza sessuale - è aumentato del 174%. Nel 2017 circa 173.800 bambini si sono ritrovati soli o separati dalle loro famiglie a causa degli scontri e più di 8mila tra ragazzi e ragazze in zone di conflitto, sono stati rapiti, reclutati e usati dalle forze armate[3].

Ogni grave violazione, attacco aereo e assedio può avere conseguenze gravi e negative sulla salute mentale e sul benessere dei più piccoli.(Segue)