Save the Planet e JTI Italia ancora insieme per l’ambiente

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 3 giu. (askanews) - Squadra che vince non si cambia, ecco perché anche nel 2021 JTI Italia e Save the Planet Onlus hanno deciso di proseguire nella loro collaborazione per un domani migliore all'insegna della sostenibilità. Una partnership collaudata, finalizzata alla realizzazione di iniziative capaci di avere un impatto concreto sul territorio, come dimostrano gli ottimi risultati dello scorso anno.

Attraverso la seconda edizione della campagna anti-littering #IoLaButtoLì - realizzata in collaborazione con l'agenzia cooperativa sociale Pensieri & Colori - JTI Italia e Save the Planet continueranno innanzitutto a promuovere un messaggio importante: la sostenibilità passa attraverso i piccoli gesti di ognuno di noi, come buttare una carta o un mozzicone nel posto giusto anziché a terra.

Portavoce della campagna sarà Casa Surace, che nel suo stile leggero e coinvolgente torna a promuovere comportamenti responsabili sul littering con video e contenuti social. Ma non è tutto, perché quest'anno al loro fianco saranno presenti anche altri volti celebri del web, per amplificare ulteriormente i messaggi dell'iniziativa e diffondere la cultura del rispetto dell'ambiente.

Consapevoli inoltre del ruolo fondamentale che le città hanno nella progettazione di un futuro sostenibile, nell'ultimo anno Save The Planet e JTI Italia hanno realizzato Sustainable Cities, il primo studio che analizza le 14 città metropolitane italiane secondo gli indicatori della normativa ISO 37120:2018, attualmente lo standard di riferimento per misurare la sostenibilità degli ambienti urbani. I 45 indicatori inclusi nella ISO 37120:2018, suddivisi nelle aree Servizi di Base, Politiche Sociali, Energia, Ambiente, Economia e Territorio, sono stati pubblicati in una piattaforma online che consente di avere un quadro completo della situazione delle diverse realtà italiane. Lo studio - punto di partenza per poter pianificare correttamente la crescita delle nostre città - sarà regolarmente aggiornato e diventerà nei prossimi mesi il motore di interventi concreti realizzati con la collaborazione delle amministrazioni locali: dalla piantumazione di alberi alla creazione di murales cattura smog, Save The Planet e JTI Italia contribuiranno in modo tangibile ad un futuro più sostenibile.

"Il successo riscontrato dalla campagne lanciate nell'ultimo anno ci dice che siamo sulla strada giusta", spiega Lorenzo Fronteddu, Corporate Affairs and Communication Director di JTI Italia. "L'obiettivo è proseguire in questo senso, cercando di portare - insieme a Save The Planet - un contributo sempre più efficace e concreto. L'educazione ambientale fatta con un linguaggio moderno e coinvolgente e il lavoro fianco a fianco con le amministrazioni locali saranno alla base del nostro impegno per i prossimi anni."

Dalla collaborazione di JTI Italia e Save The Planet è nato anche il primo Manifesto Anti Littering interattivo rivolto a cittadini, imprese e amministrazioni locali con l'obiettivo di sensibilizzare i singoli cittadini a sottoscrivere l'impegno congiunto per un futuro sostenibile.