Saverio Mesecorto ha ammesso di aver ucciso la donna.

·1 minuto per la lettura
Anziana uccisa Bari
Anziana uccisa Bari

Per l’omicidio di Anna Lucia Lupelli, l’anziana di Bari uccisa nel suo appartamento nel quartiere Carrassi, è stato fermato un uomo di 51 anni, Saverio Mesecorto, che ha confessato di essere stato lui a togliere la vita alla donna. Dovrà ora rispondere del reato di omicidio volontario aggravato dalla premeditazione.

Anziana uccisa Bari, fermato un 51enne

Stando a quanto ricostruito fin qui dalle forze dell’ordine, l’uomo lo scorso 13 settembre avrebbe bussato a casa della donna di 81 anni con la scusa di chiedere un bicchiera d’acqua. La vittima, che viveva da sola, conosceva Mesecorto in quanto aveva lavorato per più di 10 anni nella ditta di pulizie che si occupava del suo condominio e dunque si è fidata a farlo entrare.

Anziana uccisa Bari da 8 coltellate

Una volta entrato in casa, l’omicida avrebbe immediatamente colpito la donna che sarebbe morta ricevendo ben 8 coltellate. Avrebbe poi rubato alcuni suoi averi e sarebbe scappato richiudendo la porta senza che questa risultasse avere dei segni di effrazione.

Anziana uccisa Bari, l’arresto del 51enne

Al loro arrivo le forze dell’ordine avevano trovato la tavola ancora apparecchiata e il fuoco dei fornelli acceso, tanto che avevano d subito pensato ad una rapina finita nel peggiore dei modi. Le successive indagini hanno permesso però di identificare il 51enne che, messo alle strette, ha confessato l’omicidio. Avrebbe agito in questo modo per la necessità di reperire dei soldi, tanto che dalla casa della vittima erano stati rubati circa 1000 euro e il bancomat.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli