Savona, lanciano un cassonetto dalla strada: grave un 12enne

Savona, lanciano un cassonetto dalla strada: grave un 12enne

Un ragazzo di nazionalità francese è stato colpito al volto mentre dormiva da un cassonetto. Il giovane era in vacanza con i genitori e dormiva in una tenda sulla spiaggia. All’improvviso dalla strada, circa 20 metri in altezza, gli è precipitato contro un cassonetto dell’immondizia, probabilmente lanciato per protesta al campeggio abusivo.

Lanciano un cassonetto dalla strada

Una famiglia francese, ha scelto Savona come meta per le sue vacanze in tenda. I due genitori ed il ragazzo, un giovane di appena 12 anni, si erano sistemati sull’arenile per passare la notte. All’improvviso mentre dormivano, gli hanno lanciato addosso un cassonetto dell’immondizia da circa 20 metri d’altezza. Il cassonetto ha colpito in pieno volto il ragazzo. Immediatamente allertati, si sono precipitati sul posto i volontari della Croce rossa e gli operatori dell’automedica di Savona Soccorso. Il ragazzo è stato portato la vittima all’ospedale di Pietra Ligure e poi trasferito a Genova in codice rosso.

Sono in corso indagini da parte dei Carabinieri al fine di identificare gli autori del gesto, si ipotizza un’azione di protesta contro il campeggio abusivo.

Le condizioni del 12enne

Per il giovane, la prognosi resta riservata. Il 12enne è stato sottoposto in sala operatoria al trattamento della frattura della mandibola e ora è ricoverato nel reparto di Terapia Intensiva Pediatrica. Il trasferimento dall’ospedale di Pietra Ligure era stato deciso per necessità chirurgiche e di osservazione delle condizioni neurologiche a seguito del grave trauma cervico-facciale.

I due genitori intervistati da La Stampa, visibilmente scossi si sono lasciati andare: “La vita di nostro figlio non sarà più la stessa, ha riportato una doppia frattura alla mandibola e i medici non escludono danni cerebrali; per ora è in coma farmacologico“.