Savona, trovata webcam nei bagni delle ragazze dell'Università: indaga la Questura

Webcam
Webcam

All’interno dei bagni dell’Università di Savona è stata trovata una webcam utilizzata per spiare le regazze che frequentano l’ateneo. Quello che in un primo momento era sembrato uno scherzo, è diventata una faccenda più seria che ha richiesto accurate indagini.

Webcam nei bagni delle ragazze all’Università di Savona: rimossa dopo la denuncia social

A trovare la telecamera incriminata è stato un ragazzo che, impossibilitato ad usare il bagno degli uomini causa inagibilità, si è dovuto recare ai servizi per le donne. Lo studente ha raccontato di essere stato attratto da una luce colorata e, andano a verificare di cosa si trattasse ha scoperto la webcam. Immediatamente il ragazzo l’ha staccata ed ha denunciato il tutto sui Social.

Le indagini della Questura

Il rettore inizialmente pensava fosse uno scherzo, ma la Questura di Savona ha preso sul serio quella denuncia ed ha deciso di indagare. Il prorettore dell’ateneo ligure ha dichiarato: “Abbiamo avvisato immediatamente la polizia, siamo portati a pensare che non si tratti di una bravata, il ragazzo che ha denunciato l’accaduto è tutt’altro che un mitomane“. Attualmente sono in corso le indagini e si sta analizzando le immagini delle telecamere di videosorveglianza dell’ateneo, alla ricerca di elementi utili per cercare il colpevole.