Sbarco a Lampedusa, 23 arresti

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Ventitre cittadini tunisini, tra cui 2 minori sono stati arrestati con l’accusa di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Sono tutti membri dell'equipaggio del motopesca tunisino Hadj Mhamed di 27 metri, posto sotto sequestro dai militari della Sezione operativa navale della Gdf di Lampedusa e della Guardia Costiera di Lampedusa.

I tunisini sono accusati di aver trasportato illegalmente 5 cittadini tunisini, che avevano pagato 4000 dinari a testa per essere trasportati dalle coste vicino al porto di Mahdia (Tunisia) a Lampedusa, col noto sistema della Nave madre. Cioè a poche miglia da Lampedusa i migranti sarebbero stati imbarcati su uno dei 3 barchini a motore a disposizione del motopesca e indirizzati verso l'isola di Lampedusa.