Scacchi rapidi: 17enne uzbeko detronizza Magnus Carlsen

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 29 dic. (askanews) - Nodirbek Abdusattorov, un 17enne Gran Maestro uzbeko, ha detronizzato Magnus Carlsen come campione mondiale di scacchi rapidi a Varsavia battendo allo spareggio il russo Ian Nepomniachtchi, che ha dovuto accontentarsi della medaglia d'argento 18 giorni dopo essersi inchinato davanti al campione norvegese nel mondo nel Campionato di scacchi classici tenutosi a Dubai.

Una vittoria nel secondo dei due tiebreak da 3 minuti (il primo era finito in parità) ha assegnato il titolo e il primo premio di $ 60.000 al giovane giocatore di Tashkent, che nei 13 round del torneo ha ottenuto sette vittorie, compreso quella contro o Carlsen, ha perso solo un incontro (contro l'ucraino Anton Korobov) e ha pareggiato gli altri cinque, fino a raggiungere il punteggio di 9,5 punti.

Il Rapid World Cup, giocato al ritmo di 15 minuti per parte con un incremento di 10 secondi a mossa, era arrivato al tredicesimo e ultimo round con quasi tutto da decidere: Abdusattorov, Nepomniachtchi, Magnus Carlsen e lo statunitense Fabiano Caruana erano tutti a 9 punti.

I quattro avevano la possibilità di vincere il titolo, e quindi è sorprendente che Nepo e Caruana abbiano firmato un pareggio in sole sei mosse, che sarebbe potuto bastare al russo (come è successo, appunto), ma all'americano, con un peggior tiebreak rispetto agli altri tre, equivaleva a rinunciare al titolo.

Carlsen ha affrontato l'ultimo giorno da leader con mezzo punto di vantaggio, ma ha avuto un inizio disastroso che gli è costato la corona. Nella sua prima partita, contro il giovane Abdu, ha commesso un grave errore che lo ha portato alla sconfitta.

Il norvegese ha poi pareggiato con il suo vecchio rivale Nepo, cedendo il comando all'uzbeko. Ma il campione è subito tornato al primo posto condiviso grazie alla vittoria sull'armeno Levo Aronian.

Nell'ultimo round decisivo, Carlsen ha avuto la fortuna di avere un altro americano, Hikaru Nakamura, che pur non essendo al top della forma è un avversario sempre pericoloso negli scacchi veloci, soprattutto se, come adesso, giocava col bianco. Pur in vantaggio, il norvegee ha fatto un errore e Nakamura l'ha costretto al pareggio.

Il pareggio ha lasciato al campione la consolazione della medaglia di bronzo, al di fuori dello spareggio per il titolo, che si è deciso con uno uno spareggio tra Nepo e Abdu, dove ha prevalso l'uzbeko.

Nonostante quattro giocatori abbiano chiuso con gli stessi 9,5 punti, il tie-break è stato riservato solo ai due con migliori statistiche, una regola che Carlsen ha definito "completamente stupida" al termine della loro partecipazione. Naturalmente, poi ha evidenziato il successo di Abdusattorow su Twitter.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli