Scadenza del bando borse di studio per “Residenza per traduttori”

Red
·5 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 30 mar. (askanews) - Scadono domani i termini del bando di selezione per l'attribuzione di borse di studio per una "Residenza per Traduttori" presso Il Vittoriale degli Italiani.

PREMESSO CHE il Centro per il libro e la lettura - CLL (in seguito CLL) è un istituto del Ministero per i beni e le attività culturali (MIBACT) dotato di autonomia scientifica, finanziaria, organizzativa e contabile ai sensi dell'articolo 8 del D.lgs. 20 ottobre 1998, n. 368, afferente alla Direzione Generale Biblioteche e diritto d'autore, tra i cui compiti istituzionali rientra l'attuazione di politiche di diffusione del libro e della lettura in Italia, nonché la promozione del libro italiano, della cultura e degli autori italiani all'estero, anche per il tramite della redazione e pubblicazione di bandi per progetti speciali;

le finalità generali connesse a tale ambito vengono operativamente perseguite anche di concerto con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale (MAECI); l'idea di favorire l'incontro tra i professionisti del settore, per facilitare lo scambio di esperienze nel campo della traduzione, ha avuto un riscontro nel recente rinnovo quinquennale degli accordi bilaterali per il Premio italo-tedesco per la traduzione letteraria e trova un rinnovato impulso nella proposta, avanzata dal CLL, di dare maggiore continuità a questo filone istituendo nuove "residenze per traduttori";

il CLL e la Fondazione Il Vittoriale degli Italiani (in seguito Fondazione), considerati i propri fini istituzionali e la complementarità delle tematiche di rispettiva competenza, intendono cooperare al fine di promuovere la letteratura contemporanea anche in traduzione, con specifico riferimento alla traduzione dall'italiano in lingua tedesca in considerazione dei grandi flussi turistici dell'area linguistica (Austria, Svizzera e Germania) interessata al Garda e in previsione della Fiera internazionale del libro di Francoforte (Frankfurter Buchmesse) del 2024 in cui l'Italia sarà Paese Ospite d'Onore, intraprendendo un'iniziativa finalizzata all'ospitalità di traduttori di lingua madre tedesca.

CONSIDERATO CHE il CLL e la Fondazione hanno sottoscritto una convenzione con l'obiettivo di realizzare il progetto denominato "Residenza per Traduttori", che consiste nella concessione a tre traduttori di lingua madre tedesca di un soggiorno mensile da realizzarsi nel mese di luglio 2021 presso la Fondazione, che a questo scopo metterà a disposizione le proprie strutture, la libreria, la biblioteca, gli archivi;

provvederà, inoltre, all'organizzazione di incontri con case editrici nazionali e lombarde; garantirà, infine, a ciascuno dei traduttori vitto e alloggio, oltre a corrispondere a essi una borsa mensile

SI COMUNICA QUANTO SEGUE Art.1 È indetto un bando per l'assegnazione di n. Roma, 30 mar. (askanews) - 3 borse di soggiorno, pari a un importo massimo di € 2500,00 ciascuno, a traduttori di lingua madre tedesca per un soggiorno mensile da realizzarsi nel mese di luglio 2021 presso la Fondazione, che a questo scopo metterà a disposizione le proprie strutture, la libreria, la biblioteca, gli archivi;

provvederà all'organizzazione di incontri con case editrici nazionali e lombarde, oltre a garantire a ciascuno dei traduttori vitto e alloggio; il bando viene diffuso anche attraverso le Ambasciate italiane in Germania, Austria e Svizzera e attraverso la rete degli Istituti Italiani di Cultura nei paesi indicati.

Art.2 Le domande di partecipazione, redatte in carta libera in lingua italiana, complete dei seguenti documenti: • curriculum vitae corredato dell'elenco delle traduzioni pubblicate • progetto di traduzione di un'opera letteraria italiana; • copia di documento di identità valido; dovranno essere inviate per e-mail al Centro per il libro e la lettura (c-ll@beniculturali.it) entro e non oltre il 31 marzo 2021.

Art.3 Le candidature saranno sottoposte a una Commissione esaminatrice che sarà congiuntamente nominata da CLL e Fondazione successivamente alla pubblicazione del bando. Le candidature regolarmente pervenute saranno valutate in base ai seguenti criteri: • Curriculum vitae e traduzioni pubblicati del candidato - massimo punti 50/100; • Rilevanza dell'autore italiano oggetto della traduzione di cui al progetto - massimo punti 30/100; • Aver redatto un progetto di traduzione di un'opera italiana verso la lingua tedesca - massimo 20 punti/100. Saranno ritenuti idonei i candidati che abbiano ottenuto almeno 60/100 punti.

A conclusione delle valutazioni la Commissione redigerà un verbale comprensivo di graduatoria, a seguito del quale saranno comunicati i nomi di coloro che siano stati nominati, a insindacabile giudizio della Commissione, assegnatari delle borse di studio. Alla notizia sarà data massima diffusione e pubblicità su tutti i canali di comunicazione utilizzati dal CLL e dalla Fondazione.ç

Art.4 I candidati risultati assegnatari dovranno rendersi disponibili a tenere incontri pubblici (eventi collaterali ai quali partecipino scrittori, giornalisti, traduttori, editori, intellettuali a vario titolo) legati alle attività culturali del CLL e della Fondazione; potranno inoltre partecipare al Seminario del Premio italo-tedesco per la traduzione letteraria che si svolgerà a Roma nel luglio 2021.

Art. Roma, 30 mar. (askanews) - 5 La borsa di studio, erogata una tantum, non dà luogo a trattamenti previdenziali né a valutazioni, ai fini di carriera, giuridiche ed economiche, né a riconoscimenti automatici ai fini previdenziali.

Art. 6 Ai sensi del decreto legislativo 196/2003 (codice privacy), i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti presso il Centro per il libro e la lettura e trattati esclusivamente per le finalità di gestione della procedura di selezione in oggetto e gli eventuali rapporti con l'assegnatario.

L'interessato ha inoltre il diritto di accedere ai dati che lo riguardano, di aggiornare, rettificare, integrare i dati stessi e di chiedere la loro cancellazione, nonché il diritto di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi.

IL DIRETTORE della FONDAZIONE IL VITTORIALE DEGLI ITALIANI Giordano Bruno Guerri IL DIRETTORE GENERALE del CENTRO PER IL LIBRO E LA LETTURA Angelo Piero Cappello