Scalfarotto: Italia sostiene integrazione Ue di Balcani occidentali

Red/Sim

Roma, 8 nov. (askanews) - L'Italia sostiene con forza l'integrazione europea dei Balcani Occidentali e considera "un errore" la mancata apertura dei negoziati di adesione di Albania e Macedonia del Nord. Lo ha detto il sottosegretario agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale, Ivan Scalfarotto, nel suo intervento al Dialogo strategico sui Balcani Occidentali, tenuto oggi a Ginevra e organizzato dal World Economic Forum (Wef), alla presenza dei Capi di Stato e di Governo dei Paesi.

"L'Italia sostiene fortemente l'integrazione europea della regione, nella convinzione che sia cruciale per favorirne la stabilizzazione - ha detto il sottosegretario, citato in una nota - consideriamo pertanto un errore la mancata apertura dei negoziati di adesione con Albania e Macedonia del Nord, anche alla luce dell'impegno profuso dai rispettivi governi nei processi di riforma e della particolare sensibilità del tema nella opinione pubblica dell'intera regione. Si tratta di un'area strategica per l'Italia e per l'Ue, nella quale si registra peraltro un crescente attivismo di Paesi terzi. Continueremo a insistere affinché le discussioni sul punto all'interno delle pertinenti istituzioni europee vengano riprese prima possibile".(Segue)