Scambio storico prigionieri Russia-Ucraina dopo 5 anni conflitto -4-

Cgi

Roma, 7 set. (askanews) - "Ho appreso con sollievo e profonda gioia la notizia della liberazione del regista ucraino Oleg Sentsov. Si è opposto all'ingiustizia con dignità, difendendo la democrazia e i diritti umani. Spero di incontrarlo presto e consegnargli il premio Sacharov 2018", ha twittato il presidente dell'europarlamento David Sassoli, a commento della liberazione del regista ucraino detenuto in Russia.

"Nonostante ci siano state continuamente provocazioni e difficoltà", il processo ha portato allo scambio di prigionieri tra l'Ucraina e la Russia, ha detto la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova, sottolinendo che "è un passo molto importante". La stessa diplomatica ha messo l'accento sul fatto che la "retorica anti russa" da parte ucraina non aiuta a risolvere i problemi economici e politici interni, mentre "i passi concreti sono i migliori algoritmi di azione".

(Segue)