Scandalo a luci rosse in Cina

Diffuse su Weibo delle foto del segretario del partito comunista Wang Minsheng in compagnia di quattro persone nude

Un'orgia. Con tre uomini e due donne. E, tra loro, Wang Minsheng, segretario del partito comunista del distretto di Luijang, nella provincia dell'Anhui, in Cina. E’ un vero e proprio scandalo a luci rosse quello esploso in Cina dopo che oltre cento immagini hot sono state diffuse su Weibo (il Twitter cinese). Anche perché oltre a Wang Minsheng, politico piuttosto in vista, in quelle immagini appare anche il suo numero due e la moglie.

Adolescenti, spogliarelli e sesso telematico

Il partito si difende, parla di «calunnie malevole», e annuncia querele contro i responsabili della «campagna diffamatoria». Il rischio che le foto di Minsheng che organizza un sexy party siano un fotomontaggio non è escluso. Anzi: l’entourage di Wang sostiene fortemente questa versione. Anche per questo, la polizia informatica sta verificando l'account che ha diffuso le foto su Internet.

Sesso in Rete: aumentano i ricatti

Intanto però Wang, riporta il sito del Quotidiano del Popolo, pare sia stato rimosso dal suo posto. E messo sotto inchiesta. In Cina il sesso di gruppo è un reato e può essere punito fino a cinque anni di prigione. Se poi a essere invischiato nello scandalo è un alto dirigente di partito, ovviamente l’eco della notizia arriva molto più lontano. E infatti, dal Twitter cinese, è rimbalzato già in tutto il resto del mondo.

Foto hot in Rete in cambio di regali

Ricerca

Le notizie del giorno