Scandalo a corte: il principe Carlo avrebbe accettato donazioni dalla famiglia bin Laden

Scandalo a Buckingham Palace, dopo le rivelazioni del Sunday Times, secondo le quali il principe Carlo avrebbe accettato circa 1,2 milioni di euro dalla famiglia di Osama bin Laden, per la sua fondazione di beneficenza, il Prince of Wales Charitable Fund (PWCF).

La cospicua donazione proveniva dai fratellastri di bin Laden, Bakr bin Laden e Shafiq e il principe del Galles si sarebbe incontrato con loro alla Clarence House di Londra il 30 ottobre 2013, due anni dopo l'uccisione del terrorista saudita da parte delle forze speciali statunitensi. Nonostante obiezioni da parte della fondazione e dei suoi consiglieri, Carlo avrebbe comunque accettato l’offerta. Clarence House contesta alcuni dei fatti, confermando la donazione ma sostenendo che la decisione di accettarla sia stata presa esclusivamente dai fiduciari.

A inizio anno, lo stesso giornale aveva riferito che il figlio maggiore della regina Elisabetta II aveva accettato una valigia piena di contanti come donazione dall'ex primo ministro del Qatar. I 3 milioni di euro eranno stati consegnati personalmente al principe in tre volte, tra il 2011 e il 2015, dallo sceicco Hamad bin Jassim bin Jaber Al Thani.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli