Scarcerato dopo una rapina: passate 48 ore torna nello stesso negozio

Scarcerato torna a rapinare

L’episodio si è verificato a Roma. Un giovane di 18 anni viene processato e scarcerato a seguito di una rapina e dopo 48 ore torna a rapinare lo stesso negozio. Questa volta con lui c’era anche un altro ragazzo conosciuto in carcere, ed entrambi sono stati riportati in carcere.

Scarcerato torna a rapinare

Sabato 12 ottobre 2019 Chine F. era stato sorpreso mentre tentava di rapinare un negozio di telefonia. Era riuscito ad impossessarsi di un cellulare esposto in vetrina quando un funzionario della Polizia l’aveva bloccato e consegnato al Commissariato.

Il ragazzo era stato processato per direttissima lo stesso giorno della rapina. A lui era stata comminata una pena pari a otto anni di reclusione che però, essendo inferiore a due anni, prevede la scarcerazione. Nelle poche ore trascorse in carcere ha conosciuto Bana C., anche lui in attesa di processo per traffico di stupefacenti.

Usciti entrambi dal carcere, hanno deciso di tornare nello stesso negozio che Chine aveva tentato di rapinare solo 48 ore prima. Mentre Bana controllava che nessuno entrasse, l’altro si è recato dai due titolari dell’esercizio armato di coltello, minacciandoli di tornare l’indomani armato di pistola.

Uno dei commercianti è stato riempito di calci e pugni e colpito da una coltellata mentre tentava di difendersi. Non appena i due aggressori si sono accorti che fuori dal negozio si erano radunate diverse persone, hanno tentato di fuggire. Dopo poco sono però stati raggiunti dagli stessi agenti che due giorni prima avevano arrestato il diciottenne.

Il titolare dell’attività è stato portato in ospedale e i due ragazzi condotti in carcere. Dovranno rispondere delle accuse di tentata rapina aggravata in concorso e lesioni.