##Scatta la rappresaglia dell'Iran, razzi contro basi Usa in Iraq

Voz

Roma, 8 gen. (askanews) - La temuta rappresaglia dell'Iran non si è fatta attendere. Nel corso della notte il Corpo delle guardie rivoluzionarie islamiche iraniane ha lanciato un attacco missilistico contro almeno due basi in Iraq che ospitano militari statunitensi, a Al Assad e Erbil. L'attacco è stato rivendicato dall'Iran e confermato dal Pentagono, che con un comunicato ha parlato di almeno una decina di razzi mentre sono ancora in corso le operazioni per accertare eventuali vittime, ferito e danni.

Le basi in questione erano già in condizioni di elevata allerta a causa delle precedenti minacce da parte dell'Iran. Secondo il Pentagono i missili sono stati lanciati dal suolo iraniano.

"La feroce vendetta della guardia rivoluzionaria è iniziata", recita un comunicato diffuso dal Corpo delle guardie rivoluzionarie islamiche iraniane.

Con un comunicato la Casa Bianca ha per parte sua riferito di essere a conoscenza della vicenda: "Il presidente è stato informato e sta monitorando attentamente la situazione, consultando la squadra responsabile della sicurezza nazionale".(Segue)