Scene di follia all’inaugurazione del supermercato Costco in Cina

Scene di follia all’inaugurazione del supermercato Costco in Cina

Roma, 27 ago. (askanews) – Scene di follia per l’inaugurazione del primo supermercato della catena Usa all’ingrosso Costco a Shanghai, in Cina. Spintoni, corse ai banchi dei prodotti freschi, “lotta” per procurarsi un carrello per la spesa, per non parlare delle code in auto per raggiungere il negozio e le lunghe attese per un parcheggio.

Il superstore ha quindi deciso di chiudere in anticipo proprio nel primo giorno di vendite a causa delle troppa affluenza, con preoccupazioni anche per la sicurezza di clienti e dipendenti costretti ad affrontare un “sovraffollamento” inatteso. Migliaia gli acquirenti che dall’apertura delle porte si sono precipitati all’interno per accaparrarsi di tutto, dai televisori, alla carne fresca a prezzi scontati, rischiando di traavolgere altre persone.

Gli ipermercati stranieri in Cina non hanno avuto finora vita facile, anche Carrefour ha venduto l’80% delle sue attività in Cina al mercato locale, ma Costco è presente sul mercato online cinese da tempo e le ottime vendite hanno spinto il gruppo a investire anche in un negozio “fisico”.