Scherma: CdM, 60 azzurri attesi in pedana nel fine settimana tra sciabola, spada e fioretto

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 8 nov. – (Adnkronos) – C’è un super weekend a tenere a battesimo la stagione 2022/2023 di Coppa del Mondo Assoluti di scherma, con 60 azzurri in pedana. Ben cinque delle sei specialità olimpiche (eccezion fatta per il fioretto femminile, che partirà a dicembre) debutteranno nel prossimo fine settimana tra il 10 e il 13 novembre, ciascuna con gare individuali e a squadre: ad Algeri saranno di scena sciabolatori e sciabolatrici, a Tallinn toccherà alle spadiste mentre gli spadisti esordiranno a Berna, a Bonn saranno invece impegnati i fiorettisti.

Menu ricchissimo, dunque, per il primo appuntamento della stagione che condurrà, da aprile del prossimo anno, all’inizio della Qualificazione Olimpica per i Giochi di Parigi 2024 e verso il Mondiale di Milano in programma a luglio 2023. Obiettivi importantissimi per le nazionali azzurre, che approcciano la nuova avventura nel circuito di Coppa del Mondo forti degli eccellenti risultati arrivati la scorsa estate prima nell’Europeo da record di Antalya e poi nella kermesse iridata del Cairo. Proprio sulla scia di quei successi, le prime scelte dei tre Responsabili d’Arma vanno nel solco della continuità, nella consapevolezza che il “bello” comincia adesso e che la corsa per un posto in squadra, in tutte le specialità, sarà serrata.

Il super weekend internazionale verrà aperto dalla sciabola ad Algeri, dove si comincerà già giovedì (10 novembre) con le fasi preliminari delle gare individuali per donne e uomini. Il ct Nicola Zanotti nel gruppo femminile ha convocato Michela Battiston, Martina Criscio, Alessia Di Carlo, Rebecca Gargano, Rossella Gregorio, Chiara Mormile, Eloisa Passaro e Claudia Rotili. A loro si uniranno, autorizzate, Benedetta Baldini, Sofia Ciaraglia, Benedetta Fusetti e Vally Giovannelli.

Nel maschile, invece, attesissimo il ritorno di Enrico Berrè, reduce da un infortunio che l’ha costretto ai box dallo scorso mese di marzo, rientrato tra i prescelti insieme a Dario Cavaliere, Luca Curatoli, Michele Gallo, Matteo Neri, Riccardo Nuccio, Giovanni Repetti, Luigi Samele e Pietro Torre. Ai nove si aggiungeranno, autorizzati a partecipare, Luca Fioretto, Gabriele Foschini e Giacomo Mignuzzi.

In Algeria le fasi clou delle gare individuali sono in programma venerdì 11 per le donne e sabato 12 per gli uomini. Domenica 13 novembre sarà poi il giorno delle gare a squadre. Per il team Italia femminile sono state indicate nel quartetto Rossella Gregorio, Martina Criscio, Eloisa Passaro e Chiara Mormile (new entry rispetto alla formazione che ha vinto l’argento europeo in Turchia). La squadra maschile, invece, ripartirà da Luigi Samele, Luca Curatoli, Pietro Torre e Michele Gallo che a luglio conquistarono il bronzo mondiale in Egitto.

Lo staff tecnico del ct Nicola Zanotti, per questa prima prova stagionale di Coppa del Mondo Assoluti di sciabola, sarà composto dai maestri Andrea Aquili, Benedetto Buenza, Leonardo Caserta e Alessandro Di Agostino. Al fianco della nazionale azzurra ad Algeri anche il medico Sofia Calaciura e il fisioterapista Andrea Giannattasio. Si dividerà tra Tallinn e Berna la spada del commissario tecnico Dario Chiadò: donne in Estonia e uomini in Svizzera, con medesimo programma di gare che prevede venerdì 11 i preliminari, sabato 12 i tabelloni principali individuali e domenica 13 le prove a squadre.

Le azzurre convocate per la trasferta in terra estone sono Rossella Fiamingo, Federica Isola, Roberta Marzani, Mara Navarria, Giulia Rizzi e Alberta Santuccio, alle quali si uniranno, autorizzate a partecipare, Alessandra Bozza, Beatrice Cagnin, Alice Clerici, Eleonora De Marchi, Nicol Foietta e Vittoria Siletti. Nella prova domenicale a squadre confermato il team vicecampione d’Europa e del Mondo in carica composto da Rossella Fiamingo, Federica Isola, Mara Navarria e Alberta Santuccio. Con le spadiste a Tallinn ci saranno il ct Dario Chiadò, i maestri Roberto Cirillo e Daniele Pantoni e la fisioterapista Veronica Balzano.

Al maschile, invece, sulle pedane elvetiche toccherà agli spadisti prescelti Gabriele Cimini, Valerio Cuomo, Davide Di Veroli, Enrico Garozzo, Andrea Santarelli e Federico Vismara. A loro si aggiungeranno gli autorizzati Gianpaolo Buzzacchino, Daniel De Mola, Luca Diliberto, Simone Mencarelli, Giacomo Paolini e Andrea Vallosio. Anche per i ragazzi, in vista del team event domenicale, riproposta la formazione che ha vinto un oro continentale e un argento mondiale tra giugno e luglio, con Andrea Santarelli, Davide Di Veroli, Federico Vismara e Gabriele Cimini. Gli spadisti a Berna saranno guidati dai maestri Andrea Candiani, Enrico Di Ciolo e Alfredo Rota, con loro anche il fisioterapista Benedetto Coraci.

'Last but not least', il debutto a Bonn del fioretto maschile. Anche per i fiorettisti in Germania venerdì 11 sarà giornata di preliminari, sabato 12 il clou della gara individuale e domenica 13 la competizione a squadre. Per l’esordio stagionale in Coppa del Mondo il Responsabile d’Arma Stefano Cerioni ha convocato Giorgio Avola, Guillaume Bianchi, Davide Filippi, Alessio Foconi, Daniele Garozzo, Edoardo Luperi, Filippo Macchi e Tommaso Marini, detentore della Coppa del Mondo vinta nell’ultima edizione, ai quali gli uniranno, autorizzati, Alessio Di Tommaso, Francesco Ingargiola, Giulio Lombardi e Tommaso Martini. Per la prova a squadre l’Italia del fioretto maschile ripartirà dal quartetto campione mondiale ed europeo in carica composto da Daniele Garozzo, Tommaso Marini, Alessio Foconi e Guillaume Bianchi. Al seguito dei fiorettisti azzurri a Bonn, con il ct Stefano Cerioni, anche i maestri Eugenio Migliore e Filippo Romagnoli e il fisioterapista Marco Taurino.