Scherma: CdM sciabola, Samele argento ad Algeri

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Algeri, 12 nov. – (Adnkronos) – Gigi Samele conquista il secondo gradino del podio ad Algeri, tingendo d’argento l’esordio stagionale in Coppa del Mondo per sé e per l’Italia della sciabola. Un risultato di grandissimo valore per l'azzurro, che riporta il Tricolore sulla piazza d’onore appena 24 ore dopo il secondo posto con cui Michela Battiston aveva chiuso la gara individuale femminile. Ottime premesse, per le Nazionali del ct Nicola Zanotti, in vista delle due competizioni a squadre di domani.

Nella prova di oggi, insomma, è arrivata un’altra conferma, l’ennesima, dalla voglia di continuare a stupire del campione foggiano delle Fiamme Gialle, che si allena alla Virtus Bologna con il maestro Andrea Terenzio: uno dopo l’altro, sotto le stoccate di Samele, sono caduti l’ungherese Decsi (15-9), il rumeno Cidu in un match combattuto fino all’ultimo respiro (15-14), il tedesco Kindler (15-11) e poi l’altro portacolori della Romania, Teodosiu (15-10). Incassata la certezza del podio, Gigi ha disputato un altro assalto spettacolare contro il francese Apithy, in semifinale, vincendo con il punteggio di 15-11 e staccando così il pass per l’ultimo atto. Nella finalissima, che l’ha opposto al georgiano Sandro Bazadze, Samele ha lottato con cuore e tecnica, rimontando da 9-14 e (ri)portandosi a -1, prima della stoccata decisiva dell’avversario che ha costretto il pugliese a cedere 13-15 e quindi a chiudere al secondo posto.

Agli ottavi di finale stop per Luca Curatoli, che ha concluso al nono posto. Sconfitta nei sedicesimi di finale per Giacomo Mignuzzi (19°), Pietro Torre (23°), Giovanni Repetti (26°), Michele Gallo (27°) e Dario Cavaliere (29°). La tappa di Coppa del Mondo di sciabola ad Algeri si concluderà domani con le due prove a squadre. L’Italia del ct Zanotti nella prova maschile schiererà Gigi Samele, Luca Curatoli, Pietro Torre e Michele Gallo, mentre la formazione femminile sarà composta da Rossella Gregorio, Martina Criscio, Eloisa Passaro e Chiara Mormile.