Scherma: Chiadò (ct Italia spada), 'felice di questo inizio, abbiamo grandi motivazioni'

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Tirrenia, 9 ott. – (Adnkronos) – “Le grandi motivazioni che animano me, lo staff e soprattutto ogni singolo atleta sono alla base del lavoro che abbiamo appena impostato. Sono felice di questo inizio e molto fiducioso per il percorso che abbiamo davanti”. Queste le parole di Dario Chiadò, neo ct azzurro della spada che al Centro di Preparazione Olimpica di Tirrenia sta in questi giorni dirigendo il primo allenamento collegiale delle Nazionali Assolute di spada maschile e femminile.

Il nuovo responsabile d’arma ha scelto una convocazione molto allargata per cominciare la nuova avventura, radunando nella struttura del Coni in Toscana 40 atleti (20 spadisti e altrettante spadiste). “Un modo per poter incontrare tutto il gruppo, stare insieme, parlare singolarmente con ragazzi e ragazze oltre che per avviare il lavoro a poco più d’un mese dai primi appuntamenti di Coppa del Mondo. C’è chance per tutti. Sono sicuro di avere a disposizione un potenziale importante sia al maschile che al femminile, a parlare poi sarà sempre la pedana che dà ai più esperti come ai giovani l’opportunità di farsi spazio. Il mio compito è metterli nella migliore condizione possibile per esprimersi al massimo. C’è bisogno di un grande lavoro di contatto tra il nostro staff e i maestri con i quali gli atleti si allenano nelle rispettive sedi”, prosegue il CT azzurro della spada.

A Tirrenia, in occasione del primo ritiro della spada azzurra con il nuovo commissario tecnico, anche il Presidente della Federazione Italiana Scherma, Paolo Azzi, ha portato il suo saluto ad atleti e staff. “Mi ha fatto estremamente piacere ricevere la visita del Presidente in questo appuntamento utile per mettere in moto la macchina – dice ancora il responsabile d’arma Chiadò -. L’aspetto organizzativo è fondamentale per vivere al meglio questo breve periodo di assestamento: la ripresa della stagione internazionale è alle porte, e ci auguriamo sia quanto più regolare possibile dopo una lunga fase segnata dal rinvio di tantissime gare e dunque con pochi riferimenti rispetto al passato”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli