##Schiaffo Usa a Isole Salomone dopo ritiro riconoscimento a Taiwan -2-

Mos

Roma, 18 set. (askanews) - Due giorni fa Taiwan ha appreso dal governo delle Isole Salomone del ritiro del riconoscimento, che ha assottigliato a 16 il numero delle nazioni che riconoscono Taipei. Washington, dal canto suo, ha espresso "disappunto" per la decisione.

Secondo quanto riferisce il South China Morning Post, Ched Morris, il funzionario agli affari pubblici dell'Ambasciata Usa a Papua Nuova Guinea, ha detto oggi che Pence ha un'agenda "abbastanza piena" per l'Assemblea generale Onu, iniziata ieri a New York, e ha anche sentito che il primo ministro "potrebbe anche non partecipare proprio all'assemblea". Quindi, "come conseguenza la riunione è cancellata".

Altre fonti hanno confermato alla Reuters la cancellazione e l'hanno direttamente legata alla decisione delle Salomone di spostarsi sulla Cina popolare. Anche perché, al di là del peso specifico della piccola nazione nel Pacifico, in realtà lo "switch" delle Salomone indica che la politica cinese di promettere investimenti e fondi sta modificando lo status quo attorno a Taiwan. (Segue)