Schianto aereo Iran, Ucraina dichiara lutto nazionale -2-

Ihr

Roma, 9 gen. (askanews) - Il Boeing 737-800 dell'Ucraina International Airlines (Uia) era decollato ieri mattina intorno alle 6 da Teheran diretto a Kiev prima di schiantarsi due minuti dopo, uccidendo le 176 persone a bordo, principalmente iraniani e canadesi, quasi tutti con la doppia nazionalità. Oltre all'equipaggio, si contano due passeggeri ucraini tra le vittime. "La priorità per l'Ucraina è stabilire le cause del disastro. Scopriremo senza dubbio la verità", ha promesso Volodymyr Zelensky.

Quarantacinque esperti ucraini sono arrivati a Teheran prima dell'alba di oggi per partecipare alle indagini e in particolare "la decrittazione delle scatole nere" del Boeing, ha aggiunto il presidente mentre Teheran ha già indicato che non intende consegnarle agli americani. Gli esperti ucraini avranno anche il compito di "identificare e rimpatriare" le vittime ucraine, ha detto la fonte.(Segue)