Schianto Iran: Kiev rifiuta di accusare la Repubblica islamica

Ihr

Roma, 10 gen. (askanews) - Il ministro degli Esteri ucraino Vadym Prystaiko ha tenuto una conferenza stampa questa sera e ha chiarito la posizione del governo di Kiev sull'incidente del volo PS 752 dell'Ucraina International Airlines. I funzionari di Kiev sono molto cauti e si rifiutano di considerare l'ipotesi di un missile come unica spiegazione dell'incidente e chiedono la creazione di un meccanismo di indagine internazionale, che includa anche Teheran.

"L'Iran sta collaborando alle indagini" e l'Ucraina sta prendendo in considerazione "diverse versioni" di ciò che è accaduto all'aereo. "Non escludiamo nessuna pista", ha affermato il ministro, confermando l'approccio molto cauto di Kiev verso Teheran. "Il nostro team sul sito non conferma che il territorio dello schianto sia stato demolito dal un bulldozer", afferma ancora Prystaiko, aggiungendo che Kiev punta alla creazione di un "meccanismo di indagine internazionale".