Schianto mortale a Carbonera, due giovani perdono la vita in scooter

Incidente stradale a Treviso, morti due ragazzi in sella a uno scooter

Tragedia a Carbonera, in provincia di Treviso, dove nella notte tra il 15 e il 16 giugno due giovani hanno perso la vita in un incidente stradale mentre erano in sella a uno scooter. Secondo le prime ricostruzioni, il motociclo su cui viaggiavano si sarebbe schiantato contro un muretto mentre stavano percorrendo vile Brigata Marche (strada che collega Treviso a Carbinera) intorno all’una di notte. Sul posto sono subito intervenuti i vigili del fuoco, gli agenti delle forze dell’ordine e gli operatori sanitari del 118, ma per i due ragazzi non c’è stato purtroppo nulla da fare.

Treviso, giovani morti in incidente stradale

Stando alle indagini effettuate dalla forze dell’ordine giunte sul luogo dell’incidente lo schianto sarebbe avvenuto a seguito di una perdita di controllo del veicolo da parte del conducente, provocando la morta sia di quest’ultimo che del passeggero. I due erano il 21enne di nazionalità marocchina Safi Abdessamad, residente con la famiglia a Mogliano Veneto, e il 17enne della Guinea Balde Mamadou Bassirou, abitante invece proprio a Carbonera.

Secondo le forze dell’ordine lo sbandamento sarebbe stato causato dall’asfalto reso viscido dalla pioggia, che combinato all’alta velocità avrebbe fatto finire il mezzo contro il muretto di cinta di un’abitazione. Sull’episodio i carabinieri della compagnia di Treviso hanno successivamente aperto un’indagine, anche alla luce della provenienza sospetta dello scooter che a quanto sembra sarebbe stato rubato poche ore prima a un 38enne trevigiano.