Schillaci "Aumenteremo lo stipendio dei medici di Pronto Soccorso"

ROMA (ITALPRESS) - La scelta di reintegrare i medici no vax "è stata presa anche un po' in segno di riappacificazione. Dopodiché la mia posizione è sempre stata a favore dei vaccini, lo strumento indispensabile per cambiare la storia della pandemia da Covid". Lo afferma il ministro della Salute Orazio Schillaci in un'intervista al Corriere della Sera.

Sulle carenze d'organico in medicina d'urgenza, Schillaci spiega: "Credo che sarà utile avere un tavolo con il ministero dell'Università. Purtroppo, alcune specialità, e sono quelle di cui c'è più bisogno, hanno meno appeal di altre per i giovani medici anche perché danno meno possibilità di lavorare nel privato. Il problema è legato anche agli stipendi: io credo sia giusto, per esempio, per il Pronto soccorso andare a identificare indennità per incentivare i giovani a scegliere Medicina d'urgenza. Aumentargli lo stipendio è l'impegno che mi assumo".

"Credo che bisogna ribadire l'importanza del sistema pubblico.

Serve una migliore organizzazione, i medici se ne vanno anche per questo, ed ogni azione deve essere sempre nell'interesse del paziente. È un impegno che sicuramente perseguirò", aggiunge.

- foto Agenziafotogramma.it -

(ITALPRESS).

sat/red