Schirò: garantire a elettori a estero diritto voto su referendum -4-

Adm
·1 minuto per la lettura

Roma, 31 lug. (askanews) - La Schirò spiega perché, nel merito, voterà no al taglio dei parlamentari: "Circa i contenuti, la mia posizione critica, che mi porterà a votare 'No', va al di là della forte contrarietà alla ingiusta riduzione del numero dei parlamentari eletti all'estero, che aggrava lo scompenso di rappresentatività già esistente". Precisa la parlamentare: "Non sono contraria, beninteso, a prendere in considerazione la riduzione del numero dei parlamentari, ma non sulla base di un taglio lineare, come è stato fatto, ma di una riforma del funzionamento delle due Camere che superi la pesantezza e la lentezza del bicameralismo perfetto e renda il Senato luogo di rappresentanza delle Regioni e delle istituzioni locali".(Segue)