Scholz sogna “Ue fino a 36 Stati membri e stop diritto di veto”

featured 1643218
featured 1643218

Roma, 30 ago. (askanews) – Nel corso di un intervento all’Università di Praga, il cancelliere tedesco Olaf Scholz si è detto a favore di un allargamento dell’Unione europea, fino a “30 o 36 Stati membri” e alla fine del diritto di veto, che molto spesso paralizza le istituzioni europee.

“La responsabilità della Germania nei confronti dell’Europa secondo me è di elaborare soluzioni assieme ai nostri vicini e prendere di conseguenza decisioni comuni. Non voglio un’Unione europea di club o direttori esclusivi”.

“Mi impegno per l’allargamento dell’Unione europea, ai Balcani occidentali. Dell’Ucraina, della Moldavia e, in prospettiva, della Georgia. Un’Unione europea di 30 o 36 Stati, ma che sarà differente dalla nostra Unione attuale”.

“Là, dove oggi è necessaria l’unanimità, cresce anche con ogni singolo Stato membro il rischio che un unico Paese con il suo veto possa impedire l’avanzamento di tutti gli altri. Chi la pensa diversamente, nega la realtà europea. Ho pertanto proposto, in particolare nella politica estera comune, ma anche in altri campi come la politica fiscale, di passare progressivamente a decisioni a maggioranza qualificata”.

(IMMAGINI BUNDESREGIERUNG)