Scholz in visita (per poche ore) a Pechino vede Xi Jinping

featured 1666674
featured 1666674

Roma, 4 nov. (askanews) – Il cancelliere tedesco Olaf Scholz è a Pechino per una visita di poche ore, la prima di un leader di un paese Ue e del G7 dall’inizio della pandemia. Un viaggio che punta a “sviluppare” la cooperazione economica tra Cina e Germania.

Il presidente cinese Xi Jinping ha ricevuto Scholz nella Grande Sala del Popolo della capitale cinese: “Lei è il primo leader europeo a visitare la Cina dopo il 20esimo Congresso del Partito Comunista Cinese, ed è anche la sua prima visita in Cina dopo aver assunto l’incarico. Sono fiducioso che la visita rafforzerà la comprensione reciproca e la fiducia nei due paesi, approfondirà la cooperazione pratica in diverse aree e delineerà piani per l’ulteriore sviluppo delle relazioni Cina-Germania”, ha detto Xi.

Il cancelliere, accompagnato da una delegazione di industriali, tra cui i capi di Volkswagen e Basf, non ha nascosto la necessaria collaborazione, nonostante “punti di vista diversi”. “Vogliamo anche discutere di come possiamo sviluppare la nostra cooperazione su altri temi: cambiamenti climatici, sicurezza alimentare e l’indebitamento”, ha affermato una fonte del governo tedesco che ha parlato all’Afp.

La visita di Scholz a Pechino è stata accolta da critiche in Germania, ma anche in Francia, Bruxelles e Washington. “Ci incontriamo in un momento di grandi tensioni causate come è noto dalla guerra della Russia in Ucraina”, ha sottolineato Scholz, mentre la Cina rivendica la sua neutralità, percepita in Occidente come un sostegno tacito al Cremlino.