Schumacher irriconoscibile, "corpo deteriorato e muscoli atrofizzati"

Michael Schumacher ai box del circuito di Monza nel settembre 2008 (REUTERS/Alessandro Bianchi/File Photo)

A poco più di sei anni dal tragico incidente sulla neve che è quasi costato la vita a Michael Schumacher poco si sa sulle reali condizioni dell’ex pilota per la scelta della famiglia di rilasciare rarissime dichiarazioni in merito e proteggere al massimo la propria privacy.

LEGGI ANCHE: Corinna Schumacher: "Le cose grandi iniziano con piccoli passi"

Nonostante l’affetto che ancora i tifosi nutrono per l’ex fuoriclasse, le speranze mai sopite di una sua ripresa e gli immensi sforzi della famiglia per assistere Michael, un quadro clinico preciso dell’ex idolo ferrarista può soltanto essere dedotto da scarne e spesso contraddittorie fughe di notizie avvenute durante il ricovero, da quanto in effetti si sa sui traumi subiti nell’incidente e sui tempi ormai molto lunghi della degenza dell’ex campione.

VIDEO - Chi è Michael Schumacher?

Il dottor Nicola Acciari, neurochirurgo dell'Ospedale Bellaria di Bologna, ha rilasciato in merito alcune dichiarazioni alla rivista motorsport. "Dobbiamo immaginare una persona diversa da quella che ricordiamo sulle piste" - ha esordito il medico spiegando quelle che potrebbero essere le attuali condizioni di salute del pilota. "Le condizioni di Michael - ha proseguito - richiedono attenzioni a 360 gradi che non riguardano solo gli esiti del trauma cerebrale".

LEGGI ANCHE: Da Leclerc a Sensi, le sexy fidanzate degli sportivi al top

Nel corso dell'intervista il neurochirurgo ha infatti specificato che in seguito a un incidente così grave e a distanza di sei anni, anche i quadri organico muscolare e scheletrico saranno inevitabilmente cambiati e deteriorati.

LEGGI ANCHE: "La moglie di Schumacher sta nascondendo la verità"

Il riferimento è ad "atrofia muscolare, alterazione dei tendini, osteoporosi e alterazioni anche organiche in una situazione molto delicata" che, precisa Acciari, "in persone meno fortunate dal punto di vista economico si traducono spesso nella fine precoce perché possono insorgere conseguenze irreversibili".

VIDEO - La figlia di Schumacher corre... a cavallo!