Sci, Conte dice no alle Regioni

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Regioni in pressing per far partire la stagione sciistica, ma nel governo prevale la linea della prudenza, con il premier Giuseppe Conte che chiosa: "Non possiamo concederci vacanze indiscriminate sulla neve, non possiamo ripetere agosto". Ieri la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome ha approvato le linee guida per l'utilizzo degli impianti di risalita nelle stazioni e nei comprensori sciistici da parte di sciatori amatoriali. Adesso ci sarà il confronto con il Cts e il governo.

"Le linee guida che saranno discusse quando si valuterà insieme se ci sono le condizioni per aprire, ora queste condizioni non ci sono", ha messo in chiaro il ministro agli Affari Regionali Francesco Boccia.

E in serata Conte rimarca: "Anche per gli impianti da sci, il problema del protocollo è un conto ma tutto ciò che ruota attorno alle vacanze sulla neve è incontrollabile e con Merkel e Macron in Europa stiamo lavorando a un protocollo comune europeo. Non è possibile consentire vacanze sulla neve, non possiamo permettercelo".