Sci, Fedriga: è necessario cominciare a fare una programmazione

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Trieste, 16 feb. (askanews) - Per lo sci, come per le altre attività "è necessario incominciare a fare una programmazione, decidere il giorno prima non è accettabile". Lo ha dichiarato il presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, durante un collegamento con la trasmissione "Radio anch'io" su Rai Radio 1. Per quanto riguarda lo sci "abbiamo avuto l'ok dal CTS non più tardi di una settimana addietro rispetto alle linee guida concordate anche con la Conferenza delle Regioni e non si può tornare indietro" ha sottolineato Fedriga.

"E' stata fatta questa ipotesi sulle nuove varianti, oltretutto con un'indagine fatta da tutte le Regioni tra il 3 e il 4 febbraio su richiesta dell'Istituto Superiore di Sanità, il cui risultato si conosceva sicuramente almeno 5, 6 giorni prima e non si è scoperto domenica alle 19 quando è uscita l'ordinanza" ha aggiunto il governatore. "Sarebbe stato doveroso per lo meno avere il rispetto di chi svolge quel tipo di attività economica e dargli qualche giorno in più per bloccare gli ordinativi o non partire con le chiavi in mano pronte ad alzare le saracinesche - ha concluso -. E' questo quello che contestiamo".