Sci fondo: CdM, Klaebo vince la sprint in tecnica classica di Ruka e Pellegrino 7°

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Ruka, 25 nov. – (Adnkronos) – Successo numero 49 della carriera per Johannes Klaebo nella sprint maschile in tecnica classica che ha dato il via alla Coppa del mondo. Il ventiseienne campione di Trondheim, che alla vigilia non era dato in grande condizione a causa di una serie di inconvenienti fisici patiti nelle scorse settimane, tali da metterne addirittura in dubbio la partecipazione alle gare finlandesi, ha invece dato sfoggio della propria abilità e soprattutto della sua superiorità nei confronti della concorrenza, dominando imperiosamente la finale a sei che lo ha visto tagliare il traguardo con ampio margine nei confronti della concorrenza, in una sorta di campionato nazionale norvegese. L’ordine d’arrivo vede infatti alle spalle di Klaebo la presenza di Even Northug, Paal Goldberg ed Erik Valnes, con lo svedese Calle Halfvarsson quinto e il francese Jules Chappaz sesto. Fuori in semifinale Federico Pellegrino e Francesco De Fabiani: i due valdostani hanno superato agevolmente le qualificazioni, hanno superato i quarti senza faticare e in semifinale hanno ceduto solamente nei metri conclusivi, per un settimo e un decimo posto. Fuori nelle qualificazioni Davide Graz, il terzo azzurro al via.

“E’ stata una discreta qualifica -racconta Pellegrino-, come sempre in recupero nella seconda parte, diciamo che è ormai una mia caratteristica. Ho scelto di rimanere nella parte bassa del tabellone per garantirmi più turni, nei quarti è andata bene, in semifinale ho bisticciato un po’ troppo con Jouve. Diciamo che ho ricalcato più o meno la prestazione dello scorso anno, sono soddisfatto fino a un certo punto, forse potevo fare qualcosa in più, ma è stato un buon punto di partenza. Adesso vediamo come mi comporterò sulle prove sulla distanza”. La sprint femminile ha premiato invece Emma Ribom, al primo trionfo della carriera. La svedese ha preceduto sul traguardo la connazionale Johanna Hagstroem, terza posizione per la norvegese Tiril Weng. Fuori dal podio la finlandese Jasmi Joensuu, la norvegese Kristine Skistad e la svedese Maja Dahlqvist. Caterina Ganz era nell’occasione l’unica rappresentante italiana, e non è riuscita a superare lo scoglio delle qualificazioni, concludendo la manche del mattino al 34simo posto. Sabato 26 novembre il programma prevede una 10 km in tecnica classica maschile e femminile (ore 11.00 e 13.30), domenica 27 novembre chiusura con una 20 km in tecnica libera a inseguimento maschile e femminile (ore 12.00 e 13.30).