Scienza, Burioni: la disinformazione è dannosa per l’innovazione

Scienza, Burioni: la disinformazione è dannosa per l’innovazione

Milano, 11 ott. (askanews) – “La disinformazione è un danno per l’innovazione”. Lo ha detto il professor Roberto Burioni, intervenendo al General Meeting 2019 di Cefriel, società consortile fondata da università e aziende che si occupa di ricerca applicata all industria e alta formazione.

“L’innovazione cambia le nostre vite ma “è nuova” e istintivamente c’è una diffidenza nei confronti di quello che non conosciamo, questo è rinforzato da alcuni errori nei quali cade la nostra mente, sbagliando associazioni fra causa e effetto – ha spiegato – tutto questo può essere utilizzato da chi promuove disinformazione, una disinformazione che può essere estremamente dannosa per l’innovazione e per i cittadini. Pensiamo ai vaccini: sicuri, efficaci eppure così discussi”.

“È un dovere di chi fa innovazione – ha concluso – pensare questo e comunicare non solo l’innovazione ma anche la sicurezza e l’importanza dell’innovazione con un linguaggio convincente e adeguato ai mezzi di comuniaczione che abbiamo oggi, quello che funziona in un convegno di scienziati non funziona sui social dobbiamo rendercene conto e comportarci di conseguenza”.