Scienza&Salute: 'Covid e altri contagi, le epidemie non sono tutte uguali'

Una riflessione a 360 gradi sulla pandemia da Sars-CoV-2 e sullo scenario che ci aspetta per il 2021. E' una dette tracce seguite dall'ultima puntata di BioMedical Report, il format su Facebook curato da dall'immunologo Mauro Minelli, responsabile per il Sud della Fondazione italiana di Medicina personalizzata. Il titolo della puntata 'Covid e altri contagi: le epidemie non sono tutte uguali' è un approfondimento "per spiegare bene le differenze tra epidemie, pandemie ed endemie", sottolinea Minelli che ne discusso con l'oncologo e infettivologo Mario Massa e con l'infettivologo Fabrizio Pulvirenti, il primo italiano ad essere stato contagiato da ebola durante il suo impegno di medico di Emergency in Africa.

"E' necessario approfittare della probabile tregua che la diffusione di Sars-CoV-2 ci darà nei prossimi mesi, specie in estate - ha affermato Pulvirenti per stimolare una riorganizzazione sul piano politico dell'assistenza e delle cure. Spingere sulle vaccinazioni è fondamentale in estate, in modo da mettere tutti al riparo in vista della nuova invernata, tempo in cui i virus influenzali circolano con maggiore audacia". Secondo Massa "bisognerebbe provvedere alle vaccinazioni su larga scala nei Paesi poveri, dove in mancanza di adeguata assistenza spesso si sviluppano pericolosi focolai epidemici che in un batter d'occhi arrivano da noi. Sarebbe una generosa forma di attenzione ma anche un'autotutela, a garanzia delle nostre evidenti fragilità come ci ha rivelato Sars-CoV-2".

Minelli ha invocato, invece, "una responsabilità collettiva verso il dovere sociale delle ricerca, l'unica strada possibile per il futuro della medicina e della salute. Ricordiamo che i vaccini sono efficaci e sono sicuri, e che hanno cambiato in meglio la vita dell'intera umanità."