Scienziati chiedono chiarimenti su ipotesi incidente in laboratorio

·2 minuto per la lettura
Lettera 18 scienziati Science
Lettera 18 scienziati Science

Il virus Covid-19 si è davvero diffuso in laboratorio o è solo una teoria complottistica? Ora a circa un anno e mezzo dalla diffusione del virus su scala internazionale, un team di 18 esperti provenienti da alcune delle università più importanti del mondo, ha rimesso nuovamente in discussione questa ipotesi almeno fino a quando non si disprorrà di dati sufficienti. In una lettera pubblicata su Science i 18 esperti hanno smontato l’ipotesi secondo il quale il covid-19 si sarebbe generato da un virus di origine animale e nello specifico il pipistrello.

Lettera 18 scienziati Science – “L’ipotesi dell’incidente in laboratorio dovrebbe essere presa sul serio”

“Dobbiamo prendere sul serio le ipotesi relative alla propagazione naturale e in laboratorio fino a che non si disponga di dati sufficienti“, queste le parole di 18 ricercatori che sulla rivista Science hanno chiesto vengano effettuate delle indagini approfondite, al fine di fare luce su cosa possa aver scatenato la diffusione del virus che poi si è propagato sviluppando una pandemia mondiale.

Lettera 18 scienziati Science – L’indagine deve essere trasparente e oggettiva

Sul finire della lunga lettera, gli scienziati hanno lanciato un importante appello: “Un’indagine adeguata dovrebbe essere trasparente, obiettiva, basata sui dati, comprensiva di un’ampia esperienza, soggetta a supervisione indipendente e gestita responsabilmente per ridurre al minimo l’impatto dei conflitti di interesse”.

Gli esperti hanno quindi aggiunto: “Gli investigatori dovrebbero documentare la veridicità e la provenienza dei dati da cui vengono condotte le analisi e le conclusioni tratte, in modo che le analisi siano riproducibili da esperti indipendenti”.

Lettera 18 scienziati Science – le parole della biologa Alina Chan

Proprio su questo punto una delle firme dell’articolo, la biologa molecoare del Mit Alina Chan ha messo in evidenza come lo scopo della lettera sia quello di “fornire un sostegno scientifico alle persone che hanno il potere di lanciare un’inchiesta internazionale. Potranno evocarla per dire che scienziati di alto livello, in una serie di campi pertinenti, pensano che sia necessaria un’inchiesta rigorosa sull’ipotesi dell’incidente di laboratorio“.

Lettera 18 scienziati Science – Roberto Burioni: “Notizia clamorosa”

Nel frattempo il virologo Roberto Burioni con un post su Twitter ha messo in evidenza come si tratti di una notizia clamorosa aggiungendo al contempo che: “sono ipotesi “vive” per spiegare la comparsa del coronavirus. Personalmente “relata refero”, no comment”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli