Scienziati Usa: gli ultimi 8 anni, i più caldi mai registrati

Gli ultimi otto anni sono stati i più caldi mai registrati a livello globale, alimentati dall'aumento delle concentrazioni di gas serra e dal calore accumulato. Secondo gli scienziati statunitensi, la temperatura media globale nel 2022 è stata di circa 1,15°C al di sopra dei livelli preindustriali (1850-1900).

"Il 2022 è un altro anno da top ten", dice Gavin Schmidt, direttore dell'Istituto Goddard per gli studi spaziali, NASA. "Si colloca all'incirca al quinto posto, con il 2015. Gli anni più caldi sono stati il 2016 e il 2020, che si sono piazzati al primo posto, e poi il 2019 e il 2017 sono stati abbastanza caldi. Ma è un altro anno da top ten, che consolida la tendenza a lungo termine che stiamo osservando nelle temperature sicuramente dagli anni '70 e dalla fine del XIX secolo".

E le cose non andranno sicuramente meglio quest'anno, secondo quanto afferma Schmidt: "Prevediamo che il 2023 sarà più caldo del 2022, sia perché l'intensità de La Niña sarà minore, ma anche perché ormai si va in questa direzione".

Nel 2022 abbiamo affrontato diverse catastrofi meteorologiche, che hanno causato molte vittime in tutto il mondo e hanno minato la sicurezza sanitaria, alimentare, energetica, idrica e le infrastrutture. Tra queste, le drammatiche inondazioni in Pakistan, le ondate di calore record e i devastanti incendi in Europa, Nord e Sud America.

La probabilità di superare, almeno temporaneamente, il limite di 1,5°C previsto dall'Accordo di Parigi siglato nel 2015 aumenta con il passare del tempo.