Scioglimento Thegiornalisti, la replica del chitarrista Marco Rissa

scioglimento-thegiornalisti-marco-rissa

A nemmeno un’ora dall’annuncio di Tommaso Paradiso in merito all’improvviso scioglimento dei Thegiornalisti arriva la replica del chitarrista del gruppo Marco Antonio Musella, noto come Marco Rissa. Utilizzando sempre le storie Instagram come fece Paradiso, Rissa si affida anche lui al popolare social network per prendere le distanze dalle parole del frontman.

LEGGI ANCHE: Tommaso Paradiso: “I The Giornalisti non esistono più”

scioglimento-thegiornalisti

Scioglimento Thegiornalisti, parla Marco Rissa

In risposta alle parole dell’ormai ex membro Tommaso Paradiso, Marco Rissa scrive: “Avrei voluto passare una serata tranquilla ma mi trovo costretto a rispondere che la decisione di un componente non può vincolare gli altri due. I Thegiornalisti continueranno! Chi decide autonomamente di andare via può andare a cercare di guadagnare più soldi da solo”.

Sul finale arriva poi quella che è una frecciata all’ultimo messaggio di Paradiso, in cui dichiarava di essere autore dei testi e delle musiche di tutte le canzoni dei Thegiornalisti. A tali parole, Rissa risponde ironicamente così: “Poi se ognuno può scrivere quello che vuole suo social, io dichiaro di aver scritto tutte le canzoni dei Rolling Stones”.

Analoga risposta anche da parte di Leo Pari, che è stato uno dei tastieristi del gruppo a partire dal 2015. In un sua storia Instagram, Pari pubblica ironicamente una sua fotografia con in sottofondo la canzone Miss You dei Rollong Stones, agganciandosi così sia al messaggio di Tommaso Paradiso sia a quello di Marco Rissa.

scioglimento-thegiornalisti2

Le parole di Tommaso Paradiso

Nella sua storia pubblicata il 17 settembre, Tommaso Paradiso chiudeva – a quanto pare unilateralmente – l’esperienza con i Thegiornalisti, dichiarando: “Tra qualche giorno uscirà una nuova canzone. Non uscirà come Thegiornalisti ma uscirà come Tommaso Paradiso. D’ora in poi tutto ciò che scriverò e canterò non sarà più Thegiornalisti ma sarà Tommaso Paradiso. È giusto che sia così”.