Sciopero del personale Alitalia: quasi 200 i voli annullati

Sciopero Alitalia oggi

I sindacati Anpac, Anpav e Anp l’avevano annunciato nei giorni scorsi. Oggi, mercoledì 9 ottobre 2019, circa 200 voli Alitalia saranno cancellati per uno sciopero di piloti e assistenti di volo. Avranno comunque garanzia le fasce 7:00-10:00 e 18:00-21:00.

Sciopero Alitalia: voli cancellati

La compagnia ha assicurato di aver attivato un piano straordinario per ridurre al minimo il disagio dei cittadini, impiegando aerei più capienti sui voli nazionali e internazionali. In caso di cancellazione o modifica dell’orario del proprio volo, i passeggeri potranno liberamente cambiare l’orario di partenza. Possibile entro il 24 ottobre anche una richiesta di rimborso per voli cancellati o ritardati fino a 5 ore.

Lo sciopero riguarderà anche alcuni voli previsti per la mattinata di 10 ottobre. In una nota si legge però che almeno il 70% dei passeggeri riuscirà a prendere il volo prenotato.

Lo sciopero arriva ad una settimana esatta dalla presentazione del piano per salvare Alitalia. E’ stato infatti fissato al 15 ottobre il termine ultimo per la formazione della cordata che dovrà risollevare la compagnia di bandiera. Nei giorni scorsi il Premier Conte ha incontrato i vertici di Atlantia, la società per azioni che controlla gli aeroporti di Roma. La situazione non sembra però essere vicina ad una soluzione.

La holding che fa capo ai Benetton, che controlla anche Autostrade per l’Italia, ha infatti scritto una lettera al MiSe in cui dice di non ritenere valido il piano di rilancio. Ha inoltre messo nero su bianco che non si impegnerà in una “operazione onerosa, di complessa gestione ed elevato rischio” qualora venissero revocate le concessioni autostradali. Ipotesi che, dopo la tragedia del ponte Morandi, i Cinque Stelle hanno più volte detto di voler attuare.

In ogni caso non è previsto alcun rinvio della data di scadenza. Il ministro Patuanelli, dopo l’incontro con i commissari di Alitalia, sostiene di “aver convenuto sul fatto che ci sono le condizioni affinché entro il 15 di ottobre possa giungere una proposta vincolante da parte del consorzio acquirente“.