Sciopero globale per il clima in 150 Paesi, al via le manifestazioni

sciopero globale clima

Sciopero globale per il clima“, inizia oggi la “Settimana del futuro” che prevede manifestazioni ed eventi in tutto il globo a favore della lotta all’emergenza climatica. Il clou è previsto a New York, dove Greta Thunberg guiderà le manifestazioni.

Al via lo sciopero globale per il clima

Ben 4.638 manifestazioni sono attese quest’oggi in 150 Paesi del mondo. Lo “Sciopero globale per il clima” inizia oggi, 20 settembre, e si concluderà il 27: attesi migliaia di studenti in tutte le piazze del globo, tutti “giustificati” dalle autorità, quali potranno saltare le lezioni senza penalizzazioni. La manifestazione, il “Global Climate Strike”, è il terzo di una serie d’iniziative globali per il clima organizzate dalla giovane attivista svedese Greta Thunberg, cui hanno finito per aderire non solo studenti, ma anche sindacati, gruppi umanitari, organizzazioni ambientaliste e compagnie globali. Manifestanti attesi in Australia, Thailandia, Indonesia, India, Giappone, Filippine, … ma il clou è previsto a New York, dove proprio Greta guiderà l’evento, prima del grande summit Onu sul clima previsto da lunedì proprio nella Grande Mela.

La “Settimana del futuro”

Con una durata di sette giorni, da oggi – 20 settembre fino al 27 – si svolgerà la “Settimana del futuro“, con eventi, manifestazioni, dibattiti in tutto il mondo a favore della lotta all’emergenza climatica. Un movimento, quello di Greta Thunberg, nato dal basso, che chiede – o meglio pretende – un’azione immediata sul clima da parte dei governi e delle società di tutto il mondo. A seconda del Paese gli scioperi si svolgeranno in tutte le maggiori città: il 27 sarà il giorno dello sciopero globale per adulti promosso da migliaia di partecipanti in tutto il mondo.