Sciopero Lufthansa agosto 2022, perché rischia di bloccare i voli per milioni di persone

Lufthansa sciopero
Lufthansa sciopero

Oltre il 97% dei piloti membri del sindacato tedesco Vereinigung Cockpit hanno votato per uno sciopero in Lufthansa, la più grande compagnia aerea d’Europa.

Lufthansa: cancellati più di 1000 voli per sciopero

Il voto arriva pochi giorni dopo lo sciopero del personale di terra, che aveva causato la cancellazione di più di mille voli e il disagio di decine di migliaia di passeggeri.

Il voto dei piloti non implica necessariamente uno sciopero generale della compagnia aerea, ma vi esercita grande pressione, a maggior ragione nelle attuali trattative.

Il motivo dello sciopero

In effetti, Vereinigung Cockpit stava già trattando per un aumento salariale del 5,5% e valutava la questione di un adeguamento automatico all’inflazione.

Il sindacato ha anche chiesto garanzie sulle dimensioni della flotta Lufthansa, per garantire che non ci siano licenziamenti di piloti conseguentemente al taglio di velivoli.

Tutto il personale in rivolta. E non è l’unica compagnia aerea

Lufthansa si trovava già in contrapposizione col personale di terra, che una settimana fa aveva scioperato per 24 ore portando gravi disagi, interrompendo circa mille voli.

Il loro sindacato, Ver.Di. (Vereinte Dienstleistungsgewerkschaft), sta invece chiedendo un aumento stipendiale del 9,5%. Le assenze dal lavoro, spesso per aumentare i salari e la carenza di personale, hanno costretto molte compagnie aeree alla cancellazione di migliaia di voli.

Persino la compagnia aerea low cost Ryanair ha visto al suo interno diversi scioperi, particolarmente in Belgio e Spagna. Anche la British Airways ha cancellato migliaia di voli a causa della scarsità di personale e ha dovuto affrontare mesi di scioperi di assistenza a terra quest’estate.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli