Sciopero nazionale dell'11 ottobre: a rischio trasporti, scuola e uffici pubblici

·1 minuto per la lettura

A causa dello sciopero generale previsto per lunedì 11 ottobre, sono a rischio in Italia i trasporti locali nelle grandi città, quelli di treni e aerei, ma anche scuola e uffici pubblici su tutta la penisola. 

Ecco cosa sappiamo:

- Per le Ferrovie dello Stato, lo sciopero inizia alle 21 di domenica 10 ottobre e dura fino alle 21 di lunedì 11 ottobre. Circoleranno regolarmente le Frecce e gli Intercity di Trenitalia. Trenitalia si impegna ad assicurare la quasi totalità dei collegamenti, con possibili leggere modifiche al programma dei treni, e chiarisce sul proprio sito online quali sono i treni garantiti

- Italo ha pubblicato sul proprio sito le linee garantite per la giornata.

- Quanto al trasporto aereo, Enac ha assicurato che sono garantiti i voli dalle dalle ore 7 alle 10 e dalle ore 18 alle 21. Pubblicati sul sito gli altri voli garantiti.

- Per il trasporto regionale, i servizi essenziali dalle ore 6 alle 9 e dalle 18 alle 21 sono garantiti. 

- A Roma lo stop per Atac, Roma Tpl e Cotral è previsto a partire dalle 8.30, quando cesseranno le corse di autobus, metro e delle linee Roma-Civitacastellana-Viterbo, Termini-Centocelle e Roma-Lido. I trasporti riprenderanno tra le 17 e le 20. Nella capitale, inoltre, è stato organizzato un corteo dei Cobas che partirà da piazza della Repubblica alle ore 10.

- A Milano sono garantiti i trasporti nelle fasce orarie tra le 6 e le 9 e tra le 18 e le 21. 

- A Napoli, le fasce orarie garantite sono le seguenti: 5.30-8-30 e 17-20.

VIDEO - Covid, 10 mila dispenser di Amuchina sui treni regionali di Trenitalia

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli