Sciopero trasporti 18 Ottobre 2013, le modalità città per città

Giorno di allerta per chi dovrà spostarsi con i mezzi pubblici, i treni e gli aerei in Italia: venerdì 18 Ottobre è previsto lo sciopero nazionale dei trasporti indetto dalle unioni sindacali di base USB, Cobas e Cub, con l’adesione di altre organizzazioni sindacali quali SNATER,  OR.S.A. Scuola Università e Ricerca, Sindacato SIAE, USI e Unicobas per protestare contro le politiche di austerità del governo Letta e richiedere un aumento di salari e pensioni, oltre alla riduzione dell’orario di lavoro e maggiori diritti sociali.
Lo sciopero interesserà in generale le 24 ore dalla mezzanotte di giovedì 17 alle 23.59 di venerdì 18: alcune aziende osserveranno riduzioni specifiche e garantiranno servizi minimi nelle fasce orarie principali di spostamento.
Le società di trasporti interessate dallo sciopero sono le principali italiane, quali Trenitalia, Alitalia e Anas, oltre alle aziende locali di gestione dei collegamenti urbani, extraurbani e marittimi delle città maggiori d’Italia.

Le unioni sindacali di base hanno anche indetto una manifestazione nazionale a Roma con un corteo che partirà alle 10 di mattina di venerdì 18 Ottobre da Piazza della Repubblica e si snoderà fino ad approdare in Piazza San Giovanni: a tal proposito, il personale della metro A e B di Roma aderirà allo sciopero solo a partire dalle ore 20 di venerdì, in modo da poter garantire l’accesso e la partecipazione alla manifestazione. I mezzi di superficie della Atac di Roma, invece, manterranno gli orari di sciopero dalle 8.30 alle 17.00 e dalle 20.00 a fine servizio.

Sul sito del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti è possibile verificare le varie modalità di sciopero:

Settore Aereo modalità: 24 ore personale navigante comandanti e piloti soc. alitalia cityliner ( a.p. anpac ) esclusi voli da e per palermo
Settore Aereo: modalità: 4 ore: dalle ore 13.00 alle ore 17.00personale soc. enav (federazione atm-pp: aa.pp. anpcat, licta, cila-av )
Settore Aereomodalità: 24 orepersonale socc. sea e sea handling aeroporti di milano linate e malpensa (o.s. usb lavoro privato)( o.s. cub trasporti )
Settore Generale:
aereo: da ore 00.01 a ore 23.59 del 18/10;
ferroviario: da ore 21.01 del 17/10 a ore 21.00 del 18/10
tpl, merci e logistica 24 ore (18/10)
marittimo 24 ore (18/10) isole minori - da 1 ora prima partenza isole maggiori;
anas da ore 06.00 del 18/10 a ore 6.00 del 19/10

sciopero generale categorie pubbliche e private (oo.ss. usb, cobas, cub - adesione oo.ss. usb lavoro privato, cub trasporti, cobas lavoro privato)

Ecco le modalità di adesione allo sciopero delle principali città italiane:

Milano: Atm: 8.45 -15 e dalle 18 fino al termine del servizio. Trenord: dalle 21 di giovedì 17 Ottobre alle 21 di Venerdì 18 Ottobre (disagi per raggiungere Malpensa e Linate)

Roma: dalle 8.30 alle 17 e dalle 20 fino a fine servizio, con l’esclusione della Metro che inizierà lo sciopero dalle 20.
sciopero di 24 ore dei sindacati Confederali (collegamenti periferici gestiti da Roma TPL)
sciopero della Fit-CISL dalle 8:30 alle 12:30

Torino:  sciopero urbano 9-12 e dalle 15 fino alla fine del servizio.  Le autolinee extraurbane e i treni Pont-Rivarolo-Chieri (ferrovia Canavesana) e Torino-Aeroporto-Ceres sciopereranno dalle 8 fino alle 14.30 e dalle 17.30 fino a fine servizio

Bologna:   Tper, l’azienda per i trasporti dell’Emilia Romagna, aderisce allo sciopero dalle 8.30 alle 16.30, poi dalle 19 fino a fine servizio.

Firenze: l’Ataf aderisce allo sciopero in tre fasi: dall’inizio del servizio alle ore 06:00, poi dalle ore 09:15 alle ore 11:45  e infine dalle ore 15:15 alla fine del servizio

Napoli: : L’ANM ha proclamato lo sciopero dalle ore 8.30 alle 17, poi dalle 20 fino a fine servizio.

Palermo:  L’AMAT aderisce dalle 8.30 alle 17.30 del 18 Ottobre.

Ricerca

Le notizie del giorno