Sciopero voli, non solo Ryanair cancella i voli: ecco chi incrocerà le braccia oggi

aeroporti sciopero
aeroporti sciopero

Oggi, domenica 17 luglio, in Italia scatterà dalle 14 lo sciopero delle compagnie low cost degli aerei e dei controllori di volo. Coinvolti 68mila passeggeri di Ryanair, EasyJet, VoloTea, Crewlink e Malta Air.

Oggi sciopero aerei: voli cancellati dalle 14 alle 18

Sarà un’altra domenica infernale per i passeggeri dei voli italia: oggi infatti a partire dalle 14 fino alle 18 scatterà uno sciopero di alcune compagnie di aerei low cost, come Easy Jet, Ryanair, Malta Air , Volo Tea e Crew Link.

Allo sciopero aderiranno anche i controllori di volo, coinvolgendo un totale di quasi 68mila persone in tutta Italia.

Voli cancellati e voli salvati

Come già accaduto lo scorso giugno, i piloti e gli assistenti di volo incroceranno le braccia per 4 ore allo scopo di ottenere dei miglioramenti dal punto di vista della propria condizione lavorativa.

In parallelo però resteranno fermi anche i dipendenti Enav che dirigono il traffico sopra i cieli nazionali e che quindi porteranno a cancellazioni di voli di altre compagnie.

Ita Arways comunica di aver cancellato già 122 voli, circa il 40% dell sua programmazione quotidiana. Inoltre la compagnia spiega di aver “attivato un piano straordinario per limitare i disagi dei passeggeri, riprenotando sui primi collegamenti disponibili il maggior numero possibile: il 50% riuscirà a volare nella stessa giornata“.

La compagnia low costa spagnola Volotea conferma di aver rivisto la sua programmazione: sul sito si contano 24 voli cancellati da e per l’Italia. EasyJet annuncia invece di essere “a conoscenza di uno sciopero che interesserà anche i controllori del traffico”. Secondo alcuni calcoli, i voli interessati dovrebbero essere 114.

Ryanair non ha ufficializzato sul sito il computo dei voli cancellati, ma si sa che saranno almeno 64. Più precisamente dovrebbero interessare gli scali di Bari, Cagliari, Brindisi e Malpensa.

In una nota ufficiale la compagnia irlandese addossa le responsabilità allo stop dei controllori di volo “Ci scusiamo con i passeggeri interessati da questo sciopero Enav e dalle relative cancellazioni che sono fuori dal nostro controllo“.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli