Scissione Pd, i sondaggi di Notizie.it: l’opinione degli italiani

Scissione Pd sondaggi

Dopo giorni di indiscrezioni, Matteo Renzi ha confermato – prima con una telefonata al premier Giuseppe Conte e poi in un’intervista rilasciata a Repubblical’addio al Partito Democratico. A giorni nasceranno i nuovi gruppi parlamentari dell’ex premier, di cui faranno parte una trentina tra deputati e senatori, per poi presentare nome e simbolo del nuovo partito alla Leopolda. I sondaggi di Notizie.it rivelano la reazione degli italiani davanti alla scissione del Pd.

Scissione Pd, i sondaggi di Notizie.it

Abbiamo chiesto ai nostri lettori, tramite un sondaggio sulla pagina Facebook di Notizie.it, di rispondere alla seguente domanda: “Renzi ha fatto bene a lasciare il Pd?”. Alle ore 18 di martedì 17 settembre, si registra un sostanziale testa a testa tra i sostenitori della scissione e chi invece avrebbe preferito conservare l’unità del partito. Dei 2.615 voti, infatti, 1.331 sono quelli a favore della scissione, 1.286 i contrari.

Le prime previsioni

A poche ore dall’annuncio di Renzi, diversi istituti di ricerca hanno divulgato le prime previsioni sul consenso che il nuovo partito dell’ex premier raccoglierebbe, oggi, in caso di elezioni. Secondo i sondaggi risalenti a marzo 2019, quando circolarono le prime voci di una possibile scissione Pd, la popolarità del nuovo partito renziano si aggira intorno al 6-8%.

Ancor meno ottimistiche appaiono le ricerche condotte da YouTrend tra luglio e agosto, quando la fiducia degli elettori in Renzi si fermava al 15-20% (contro il 50% di Giuseppe Conte) e quella in un suo eventuale partito al 3-3,5%. Ma, sottolinea Roberto Weber di Ixé, “quello di Renzi è un calcolo politico che punta a un’area moderata. Corteggia l’elettore attratto dalla politica del fare e che non si trova in un governo troppo sbilanciato a sinistra”.