Scomparsa Potenzoni, infermiere assolto anche in appello

Nav

Roma, 31 gen. (askanews) - Assolto anche in appello Massimiliano Sfondrini, l'infermiere che era con Daniele Potenzoni il 36enne autistico scomparso il 10 giugno 2015 a Roma. Sfondrini era già stato assolto dall'accusa di abbandono di incapace dai giudici di primo grado nel dicembre 2018. Potenzoni al momento della scomparsa si trovava insieme a un gruppo di altre persone diversamente abili alla fermata della metropolitana nella stazione Termini di Roma mentre andava all'udienza del Papa a piazza San Pietro.