Scomparsa ragazza di origini pakistane di Galliera Veneta. La famiglia lancia un appello

Padova Galliera Veneta
Padova Galliera Veneta

Basma Afzaal ha solo 18 anni e frequenta le scuole superiori. Della giovane di origini pakistane si sono perse le tracce lo scorso 31 maggio a Castelfranco Veneto nel trevigiano. La famiglia la sta cercando disperatamente. Il cugino ha invece lanciato un appello sui social chiedendo a quanti sappiano qualcosa di condividere le informazioni.

Padova, giovane di Galliera Veneta scomparsa a Castelfranco

Attraverso un post condviso sul gruppo “sei di Castelfranco Veneto se”, il cugino ha scritto il seguente appello: “Buonasera a tutti, mia cugina il 31 maggio è scomparsa a Castelfranco Veneto, l’ultimo avvistamento è stato al bar Roma di Castelfranco Veneto alle 09:30 del mattino. Da lì purtroppo non si è saputo più nulla sulla sua posizione. Abbiamo provato a chiamarla dal suo cellulare ma risulta spento. Portava con sé uno zaino e indossava scarpe alte bianche; una maglietta nera con una riga bianca; ha 18 anni, è alta all’incirca 155 cm ed è di carnagione scura, etnia pakistana. Si chiama Basma ed è di Galliera Veneta. Lascio a fine post una sua foto che può risultare utile nella ricerca. Il giorno della sua scomparsa abbiamo fatto segnalazione ai carabinieri che ora stanno indagando. Vi invito cordialmente a condividere il post.Se avete sue notizie ci dareste una grandissima mano, nel caso in cui la vedeste chiamate il 112. Vi ringrazio”.

VIDEO - Omicidio Chiara Gualzetti, il video racconto del delitto

Il sindaco di Galliera Veneta: “Ci auguriamo che sia una ragazzata”

Nel frattempo il primo cittadino di Galliera Veneta Italo Perfetti – si legge da Fanpage.it – ha commentato la notizia della sparizione della giovane rendendo noto che avrebbe incontrato presto i genitori della giovane: “Ho saputo della sparizione proprio dal post su Facebook dopo di che mi sono subito messo in contatto con i carabinieri che al momento stanno svolgendo le prime indagini, per capire innanzitutto se l’allontanamento sia stato volontario oppure no. Purtroppo non abbiamo ancora alcun elemento che possa suggerirne le ragioni. È mia intenzione incontrare la famiglia il prima possibile, io e tutti i miei concittadini ci auguriamo sia solamente una ragazzata e che tutto possa tornare presto alla normalità”.

VIDEO - Il caso Saman Abbas: le tappe della vicenda che ha sconvolto la comunità di Novellara

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli