Scomparsa a Roma Marisa Ripanti: era uscita per andare a Messa

·2 minuto per la lettura
Marisa Ripanti
Marisa Ripanti

C’è grande apprensione tra i familiari di Marisa Ripanti: la signora, di 67 anni, risulta scomparsa da giorni e di lei non si hanno notizie dal 26 giugno scorso. L’appello a Chi l’ha visto?.

Scomparsa a Roma Marisa Ripanti

Non si sa più nulla da giorni: la signora Marisa Ripanti, di 67 anni, sembrerebbe scomparsa nel nulla. L’ultimo avvistamento della donna risale al 26 giugno 2021. La signora, verso le 7 di mattina, sarebbe uscita dalla sua abitazione dicendo al marito che stava andando a messa. Una conoscente della donna l’avrebbe poi vista, qualche minuto dopo, alla fermata dell’autobus in piazza Stia, Fidene, dove sarebbe salita sull’autobus 336. Da quel momento, il nulla: il telefono di Marisa Ripanti ha squillato a vuoto per un giorno e poi si sarebbe spento. L’ultima cella è stata agganciata nelle vicinanze del canile della Muratella.

Scomparsa Marisa Ripanti, l’identikit della signora

Per identificare Marisa Ripanti sono state fornite alcune informazioni: la donna ha 67 anni, è alta 1,70 metri, ha gli occhi castani e i capelli grigi. Alcuni segni particolari: la signora aveva un occhio destro celeste (occhio velato), era senza denti e aveva un’ernia molto evidente sull’addome. Nel giorno della sua scomparsa indossava un vestito a pois bianchi e neri, dei sandali infradito rosa e aveva con sè una borsa marrone scuro. L’appello è stato lanciato dai familiari su Facebook lo scorso 3 luglio, mentre due giorni dopo è stata inserita la scheda della donna sul sito della trasmissione Rai, Chi l’ha visto?.

Scomparsa Marisa Ripanti, le ipotesi

Dalle prime ricostruzioni si apprende che Marisa a messa non sarebbe mai arrivata. Difatti l’ultima cella agganciata dal suo cellulare si trova nei pressi della Muratella, zona vicino al canile e alla stazione ferroviaria che si trova praticamente dalla parte opposta della capitale rispetto alla casa della signora: Fidene si trova infatti a Roma nord vicino al Grande Raccordo Anulare, mentre la Muratella si trova nella parte sud ovest della città a una distanza di circa 25 chilometri in linea d’aria. Le domande che sorgono sono spontanee: Perché il cellulare della signora si trovava in quella zona di Roma? Come mai la signora avrebbe fatto questo lunghissimo viaggio? Sono tanti i dubbi da sciogliere, ma per il momento non si hanno risposte. Le ricerche della donna sono ancora in corso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli