Scomparso, partecipa alle ricerche di se stesso: lui propone un'altra versione dei fatti

·2 minuto per la lettura
Beyhan Mutlu
Beyhan Mutlu

Beyhan Mutlu, 50enne turco, si sarebbe unito alle ricerche per la sua scomparsa mentre era ubriaco. L’uomo si è giustificato recentemente, affermando, tramite alcune dichiarazioni riportate da FanPage: “Non ero ubriaco, i miei amici hanno allertato la polizia per fare uno scherzo”. Di Mutlu si erano perse le tracce dopo una serata passata in compagnia di amici. La moglie aveva allertato le autorità e l’uomo, senza rendersene conto, avrebbe partecipato alle ricerche di se stesso. Una storia che ha fatto il giro del web, suscitando simpatia e ilarità. Tuttavia, alla stampa Beyhan Mutlu ha detto la sua versione, spiegando che tutto sarebbe nato come un gioco tra amici.

Ubriaco si unisce alle ricerche per la sua scomparsa: la versione di Beyhan Mutlu

Secondo quanto dichiarato da Beyhan Mutlu, l’uomo ha trascorso la serata in un locale, in compagnia dei suoi amici, per poi allontanarsi dal gruppo. Il 50enne ha raccontato: “Quando uno di loro non è riuscito a trovarmi, mi ha dato per disperso, segnalandolo alla polizia. Non ce n’era davvero bisogno”. La vicenda continua a essere trattata sui giornali locali. Beyhan ha fatto sapere, inoltre, di aver cambiato numero di telefono. Per questo motivo, quando le forze dell’ordine hanno provato a contattarlo, lui non avrebbe risposto.

Ubriaco si unisce alle ricerche per la sua scomparsa: svegliato da un frastuono

Beyhan Mutlu ha aggiunto che la sera della sua presunta scomparsa stava dormendo in casa, quando ha sentito un gran frastuono dalla finestra: “Mi sono svegliato e ho pensato a un incidente sulla strada. Ho visto la squadra di ricerca che cercava una persona scomparsa. Allora ho pensato di dare una mano”.

Ubriaco si unisce alle ricerche per la sua scomparsa: l’equivoco svelato

Quando gli operatori hanno urlato il nome di Beyhan nel boschetto, quest’ultimo ha capito che la persona che stavano cercando era lui stesso. Qualcuno dunque avrebbe dato un falso allarme. Mutlu, di professione operaio, è diventato famoso in tutto il mondo per questo episodio. Il 50enne ha infine affermato: “Fondamentalmente, sto pagando per gli errori dei miei amici. Quello che è successo è stato solo uno scherzo”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli