Chef italiano Zamperoni scomparso a New York

webinfo@adnkronos.com
Lo chef Andrea Zamperoni

Risulta scomparso dallo scorso fine settimana a New York l'italiano Andrea Zamperoni, capo chef del ristorante Cipriani Dolci al Grand Central Terminal. Lo rende noto la polizia americana. A denunciare la sua scomparsa è stato Fernando Dallorso, direttore del ristorante Cipriani Dolci, che al New York Post ha spiegato di non avere più notizie del ristoratore da lunedì, quando non si è presentato al lavoro.

LEGGI ANCHE: Sono loro gli chef più apprezzati (e pagati) d'Italia

Trentatré anni, Zamperoni vive a Woodside, nel Queens, ed è originario di Casalpusterlengo, in provincia di Lodi. I suoi coinquilini hanno riferito di averlo visto per l'ultima volta sabato sera, al termine del suo turno di lavoro. Lo chef lavora a New York da poco più di un anno e in precedenza ha lavorato per lo stesso ristorante a Londra.

LEGGI ANCHE: Alimentare, boom di esportazioni dei prodotti italiani

I suoi colleghi hanno chiamato la polizia quando non si è presentato al lavoro e le autorità hanno aperto un'indagine sulla sua scomparsa. Al Post, Dallorso ha descritto Zamperoni come un cuoco di grande talento, una persona molto dolce. "Gli chef sono noti per essere persone di temperamento, questo ragazzo è un tesoro", ha detto il manager di Cipriani Dolci, ricordando che ha un fratello che vive a Londra, mentre la madre sta in Italia. Al Cipriani di New York lavora da oltre un anno, ma per la società da più di un decennio. "E' molto rispettato qui - ha aggiunto Dallorso - E' una tragedia, ma siamo molto speranzosi".

"Ci uniamo all'apprensione della famiglia, nella speranza che il caso venga risolto rapidamente, e ci affidiamo alla competenza delle autorità della polizia di New York perché si arrivi a notizie positive e a una conclusione felice della vicenda" ha detto Elia Delmiglio, sindaco di Casalpusterlengo, contattato dall'Adnkronos.

VIDEO: i consigli per controllare gli alimenti in frigo e freezer dopo il rientro dalle vacanze

"Era in America da poco tempo ed era felicissimo di essere lì. Non credo proprio si tratti di un allontanamento volontario. Spero che lo ritrovino al più presto". Così all'Adnkronos Arrigo Cipriani, patron dell'Harry's Bar di Venezia e di una serie di locali in diverse parti del mondo da Londra a New York, tra cui anche il ristorante Cipriani Dolci al Grand Central Terminal. Zamperoni "è una persona semplice, bravissima, un ragazzo d'oro. Per noi è una perdita anche a livello affettivo. Anche il fratello gemello lavora per noi, lui sta a Londra".