Scontri del 2011 a Roma: anarco insurrezionalista arrestato ad Atene

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 29 giu. (askanews) - Lo accusano di aver partecipato alle devastazioni e agli scontri con le forze dell'ordine scoppiati a Roma il 15 ottobre 2011 in occasione della cosiddetta "Giornata della Indignazione". L'uomo, un militante anarchico-insurrezionalista milanese di 39 anni che in Italia deve scontare una condanna definitiva a 6 anni di carcere per devastazione, saccheggio e danneggiamento, è stato catturato ad Atene dalla polizia greca in collaborazione con i carabinieri del Ros.

Secondo gli investigatori, sarebbe uno dei protagonisti dei violenti scontri avvenuti nella Capitale durante la manifestazione nazionale della "Giornata dell'Indignazione", quando in Piazza San Giovanni venne assaltato e incendiato un mezzo dell'Arma dei Carabinieri in servizio di ordine pubblico. Nel corso della manifestazione si registrarono numerosi scontri, saccheggi e danneggiamenti lungo le vie del centro storico.

L'arresto del latitante è scattato in base a un ordine di carcerazione disposto dalla Procura Generale di Roma e diventato esecutivo il 24 maggio 2022, dopo la conferma della condanna da parte della Cassazione aveva confermato la condanna nei confronti del militante insurrezionalista. L'anarchico è stato fermato nel centro di Atene. E' stato individuato nell'ambito di una complessa indagine condotta dal ROS sul contesto anarco-insurrezionalista.

L'anarchico era finito sotto la lente d'ingrandimento del ROS di Milano, città in cui aveva vissuto negli ultimi periodi. Il 39enne era attivo anche nella Capitale dove frequentava il Centro Sociale Bencivenga Occupato, luogo d'incontro di alcuni militanti anarchici attualmente sotto processo ritenuti dagli investigatori componenti di una cellula insurrezionalista accusata di numerose azioni a Roma e sull'intero territorio nazionale. Lo scambio di informazioni con la Polizia greca ha consentito di individuare ed arrestare il latitante.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli